Carbossiterapia

Su cosa si basa?

La carbossiterapia consiste nella somministrazione sottocutanea di anidride carbonica medicale (CO2) tramite microiniezioni localizzate con un device brevettato.

Le microiniezioni sono effettuate tramite un Kit composto da un ago sottile sterile. L’anidride carbonica è atossica, batteriologicamente pura e non può provocare embolia. Non sono mai state descritte complicanze.

Cosa risolve?

La carbossiterapia trova impiego primario nel trattamento della cellulite o cute a buccia d’arancia. Il meccanismo di azione coinvolge la attivazione del microcircolo. La dilatazione vascolare indotta dalla anidride carbonica permette un migliore afflusso arteriolare, mentre la dilatazione venulare consente un migliore drenaggio veno-linfatico

Che risultati da?

I risultati della carbossiterapia sono:

  • Riassorbimento dell’edema cutanea con riduzione fino alla scomparsa dell’effetto buccia d’arancia nella cellulite.

  • Miglioramento del linfo e flebodrenaggio con scomparsa del senso di pesantezza alle gambe.

  • Riduzione delle adiposità localizzate.

  • Riduzione del dolore artrosico soprattutto alle mani e alle ginocchia per gli effetti antinfiammatori della CO2.

  • Recupero della elasticità cutanea alle braccia e al viso mediante l’attivazione della produzione di elastina e la rimozione delle fibre elastiche degenerate.