Disturbi dell’umore

I disturbi dell’umore sono un insieme di sindromi chiamate anche “disturbi affettivi” nei quali il paziente vive una grave alterazione del tono dell’umore. Per poter parlare di disturbi dell’umore è necessario che l’alterazione sia duratura nel tempo, che interferisca sulle normali funzioni sociali (amicali e familiari) e lavorative della persona. Quello che caratterizza tutti i disturbi dell’umore è un quadro emotivo intenso, come profonda depressione o eccessiva euforia.

Alcune persone sviluppano solamente la tendenza a presentare un tono d’umore basso alternato a momento di eutonia (umore in equilibrio) e si parla quindi di depressioni unipolari. Altri sviluppano invece un disturbo in cui si alternano momenti di depressione e momenti di mania (o ipomania). In questi casi si parla di disturbi bipolari o depressioni bipolari. In generale, quando il sintomo principale è un’alterazione del umore allora possiamo parlare di disturbo dell’umore.

Le depressioni unipolari sono caratterizzate da umore depresso con:

-sentimenti di profonda tristezza, colpa ed apprensione
-sensazione che nulla abbia più valore
-tendenza all’isolamento e all’apatia
-perdita di interesse e di piacere nelle attività quotidiane
-disturbi del sonno o dell’appetito
-scarso desiderio sessuale

Caratteristica peculiare del disturbo bipolare è la “mania”. Quando si parla di mania in ambito psichiatrico non bisogna confondere il significato di questo termine con quello utilizzato comunemente.

In ambito clinico, quando si parla di mania, si descrive uno stato psichico particolare caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • Elevazione patologica del tono dell’umore
  • Prodigalità e spese eccessive
  • Aumento della velocità del pensiero (i pensieri si susseguono nella mente in modo eccessivamente rapido)
  • Fuga delle idee e rapidi cambiamenti nel flusso del pensiero
  • Logorrea
  • Riduzione del bisogno di sonno
  • Aumento della libido
  • Aumento della socievolezza
  • Idee di grandiosità e aumento dell’autostima
  • Deliri olotimici