Disturbo da ordine e simmetria

Capita a tutti di esser infastiditi dal caos circostante e dalla confusione altrui o di avere l’impulso di allineare o di sistemare un oggetto affinché appaia più armonioso ai nostri occhi. Questi comportamenti, del tutto ordinari, possono però diventare delle vere e proprie ossessioni per alcune persone:

  • Sistemare gli oggetti  in un perfetto ordine,
  • Evitare una particolare zona oppure una camera che contenga forme non perfettamente simmetriche
  • Riordinare i giochi dei bambini nonostante siano stati appena sistemati a dovere
  • Tenere la scrivania al lavoro perfettamente pulita
  • Assicurarsi più volte durante una serata che calze, orlo dei jeans, acconciatura, siano perfettamente simmetrici.

Questi sono alcuni dei comportamenti tipici di chi fa della precisione esagerata un obbligo. Bisogna tuttavia comprendere la differenza tra  una bizzarra ”fissa” per la disposizione decrescente della grandezza dei libri ed una vera e propria ossessione.

Innanzitutto, ciò che identifica un pensiero ossessivo è sicuramente la frequenza con la quale i pensieri tornano ad infastidire la nostra mente. In secondo luogo, e forse più importante, bisogna considerare il grado d’ansia provocato dalle ossessioni. Infatti,  se il non poter dare una pratica attuazione ai propri pensieri è fonte di grandissima ansia e sofferenza allora si può iniziare a parlare di Doc di ordine e simmetria.