Carbossiterapia

La carbossiterapia consiste nell’uso di anidride carbonica medicale somministrata per via sottocutanea e intradermica.

Studi specifici hanno dimostrato che l’anidride carbonica ha effetti benefici sul:

  • tessuto adiposo, dove agisce rompendo le membrane delle cellule grasse (effetto lipoclasico) contribuendo a ridurre gli accumuli di grasso;
  • sulla pelle, dove aumenta la percentuale di ossigeno nei tessuti migliorando l’elasticità cutanea e inducendo un ringiovanimento del derma.

La carbossiterapia è un trattamento riservato al medico e consiste nell’effettuare microiniezioni localizzate di anidride carbonica medicale somministrata tramite un minuscolo ago opportunamente collegato ad un’apparecchiatura apposita che consente di garantire un’erogazione controllata, sterile e personalizzata della sostanza.

In medicina estetica la carbossiterapia è indicata per rassodare il corpo e combattere la cellulite ma anche come trattamento antiaging su viso, collo e décolleté. Utilizza l’anidride carbonica medicale (gas CO2) che ha effetto vasodilatatore e di riattivazione del microcircolo.

Può migliorare il flusso sanguigno e il metabolismo cutaneo, aumentando l’ossigenazione dei tessuti. Esplica un’azione snellente e anticellulite soprattutto quando la cellulite è di tipo edematoso con notevole ristagno di liquidi senza però compromissione evidente dei capillari..

FAQ

Come agisce questa metodica?

Bisogna sapere che i pannicoli adiposi sono provocati dall’alterazione del microcircolo, rete di piccoli vasi arteriosi, venosi e linfatici che attraversano il connettivo. Se questi funzionano male, le cellule si deteriorano e provocano la classica pelle a buccia d’arancia o a materasso.

Come funziona il trattamento?

Il gas, erogato da una particolare apparecchiatura elettronica, viene iniettato nella zona da trattare mediante un ago sottilissimo (come quello usato per le iniezioni di collagene).Al contrario di quanto può sembrare, l’applicazione non è dolorosa. Durante l’erogazione di anidride carbonica si può avvertire un leggero fastidio che dipende dalla velocità di flusso e dalla sensibilità individuale. Le uniche controindicazioni possono verificarsi nei casi di gravi scompensi cardiaci e gravidanza.

Risultati

Per ottenere dei risultati evidenti e duraturi nel tempo sono sufficienti quindici sedute, di circa 20-30 minuti ciascuna, con cadenza settimanale. Ma i benefici si avvertono già dopo poche sedute. I gonfiori si attenuano, le gambe sono più agili, il pannicolo più compatto.La carbossiterapia funziona molto bene per l’addome e i fianchi perchè ha il potere di sgonfiare le zone dense di liquidi e di grassi anche di vecchia data. In questo caso il gas, sempre iniettato a livello sottocutaneo attiva i processi di demolizione